Come nasce Extreme Shock Eliminator. Ne parliamo con Salvatore Sabatino

Come nasce Extreme Shock Eliminator. Ne parliamo con Salvatore Sabatino

15 Feb, 2016

Extreme Shock Eliminator è la pellicola protettiva che rende indistruttibili gli schermi dei cellulari e dei tablet. Il prodotto, creato dall’azienda X-One Limited di Hong Kong è distribuito in Italia dalla Juna srls. Abbiamo chiesto a Salvatore Sabatino, project manager della Juna srls e partner della X-One di spiegarci le peculiarità principali di questo prodotto rivoluzionario.

Salvatore Sabatino, voi avete portato in Italia questo prodotto innovativo, vuole spiegarci come nasce la pellicola Extreme Shock Eliminator?

Il prodotto è frutto di un’intuizione del Direttore Generale della Xone Limited di Hong Kong, Alex Fong, il quale ha fatto in modo che un prodotto nato dalla ricerca militare per proteggere dagli urti alcuni elementi degli elicotteri in dotazione all’esercito, potesse essere applicata anche agli schermi dei cellulari, da qui la continua ricerca che a oggi ha prodotto la terza generazione di Extreme series shock eliminator.

Quali sono le particolarità di X-one Extreme Series screen protector, che lo rendono migliore di altri prodotti simili sul mercato?

Le caratteristiche che differiscono il nostro da prodotti attualmente presenti sul mercato per la protezione degli schermi dei cellulari sono vari, innanzitutto per quanto riguarda Extreme Shock Eliminator, si tratta di una pellicola siliconica, mentre tutte le altre pellicole protettivo sono in vetro temperato, ed è una differenza non trascurabile perché è la pellicola stessa a essere indistruttibile e quindi a rendere indistruttibile anche lo schermo del cellulare che protegge.
Inoltre oltre ad avere un’estrema resistenza agli urti, protegge lo schermo da forature, da agenti chimici, ha una risposta immediata al tocco, è idrorepellente, ultra sottile e ultra flessibile e facilissima da applicare.

Quanto tempo questa pellicola protettiva rimane attiva prima di doverla sostituire?

Se ben tenuta è praticamente eterna.

Quale impatto ambientale ha questo prodotto?

Nessuno in particolare, sia per quanto riguarda il materiale di cui è composto, ma soprattutto perché è un prodotto estremamente durevole.

E’ possibile l’impiego di questo prodotto anche in altri ambiti tecnologici?

Come ho accennato nasce per applicazioni militari, la X-One sta studiando applicazioni anche per altri scopi, ma al momento su questo c’è ancora estrema riservatezza.

468 ad